fbpx

Come la bilancia ti frega!

Scritto da Alessandra Grifoni

On 07/06/2020

Oggi vorrei darvi un piccolo spunto.

L’immagine già parla da sè credo (!) e ci dice che lo stesso peso sulla bilancia può corrispondere a due corpi completamente diversi: uno lo difinireste magro e l’altro leggermente in sovrappeso, ovviamente a parità di altezza.

Cosa nasconde in realtà questa immagine?

✔️ un diverso stato di salute

✔️ una diversa gestione degli zuccheri

✔️ una diversa percentuale di massa grassa

✔️ una diversa percentuale di massa magra: non solo muscoli, ma anche ossa!

✔️ una diversa ripartizione dell’acqua corporea

Ma soprattutto abitudini e percorsi diversi!

Potrei dire che il mio corpo al liceo era molto più simile a quello dell’immagine a sinistra. Facevo danza (non particolarmente allenante) 2 volte a settimana e corsette da Aprile a Giugno in vista dell’estate. Il mio peso era tra i 57 e i 58 kg, saltavo la colazione e a volte anche la merenda a metà mattinata; ero sempre a dieta mentalmente.

Piano piano negli anni il mio corpo si è trasformato senza che io cercassi un cambiamento.

Ho iniziato a muovermi in modo più costante e ad alimentarmi in modo più schematico e adeguato (mentre studiavo piano piano ho cominciato a seguire le indicazioni di libri e professori), principalmente però perchè mi sentivo spesso stanca.

Nel giro di qualche anno, il mio peso è rimasto lo stesso ma il mio corpo si è trasformato, il cibo non è più un pensiero fisso come lo era al liceo e non mi autoinfliggo più ore e ore di digiuno!

Questo è stato possibile grazie a un cambio di abitudini mantenuto nel tempo e accompagnato da un’attività fisica sempre presente e cadenzata che, tra l’altro, mi piace e faccio volentieri.

Il messaggio è…abbiate pazienza, non pretendete tutto e subito da voi stessi e, soprattutto, non incaponitevi con quel numero sulla bilancia! Quel numero non può misurare tutti i piccoli successi raggiunti durante il vostro percorso.

Di Alessandra Grifoni

Cresciuta in una famiglia molto attenta alla qualità del cibo e al benessere fisico, da sempre coltivo un interesse per la nutrizione. Il concetto di prevenzione e l’importanza di preservare la propria salute sono diventati da subito pilastri del mio modo di vivere. Ad oggi sono iscritta all’albo professionale dei Biologi e lavoro come Biologa nutrizionista a Firenze, in qualità di libero professionista.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe anche interessarti…

FRIGORIFERO – Istruzioni per l’uso

FRIGORIFERO – Istruzioni per l’uso

E’ strumento bistrattato quando si è studenti, ma diventa un alleato fondamentale quando vogliamo imparare a muoverci bene in cucina e soprattutto a ridurre gli sprechi. Ma come funziona e come va organizzato? Qualche consiglio: - Non caricarlo troppo - Tenere i...

GRASSO ADDOMINALE

GRASSO ADDOMINALE

GRASSO ADDOMINALE O VISCERALE Mi è stato chiesto di parlare di questo argomento ed effettivamente lo trovo di primaria importanza perchè spesso mi risulta difficile fare capire alcuni concetti ai pazienti senza usare termini incomprensibili . Ci provo oggi che ho più...

Sazietà e controllo della fame

Sazietà e controllo della fame

Il nostro corpo possiede dei meccanismi molto raffinati e complessi per mantenersi in equilibrio e lo stesso vale anche per il mantenimento del peso corporeo......A volte diventa davvero difficile perdere peso (Vero?) e questo dipende proprio dalla capacità del nostro...

MACCHERONCINI AL CAVOLFIORE

MACCHERONCINI AL CAVOLFIORE

Cadono le foglie e i super mercati si riempiono di cavoli... Ecco una ricetta semplice con il cavolfiore per un primo saziante e poco noioso, adatta anche a chi segue un regime alimentare specifico. Per chi non può mangiare glutine: la pasta può essere sostituita con...

Sport e difese immunitarie

Sport e difese immunitarie

Lo sport può aiutarci a migliorare la la risposta immunitaria nei confronti di agenti patogeni? La risposta è sì! e questo lo vediamo dal fatto che molte persone dopo che iniziano ad allenarsi regolarmente si ammalano molto meno. Perchè allora anche gli sportivi...