fbpx

Succhi di frutta sì o no?

Scritto da Alessandra Grifoni

On 05/05/2020

Spesso mi viene chiesto se i succhi sono un’alternativa alla frutta.
La risposta è assolutamente no! e ora vi spiego perchè.

Dobbiamo tenere in considerazione che esistono molte diciture e quindi molti prodotti diversi in commercio:

– “Succo di frutta”
– “Succo e polpa”
– “Nettare di frutta”
e anche:
– “Bevanda alla frutta o al gusto di frutta”

La differenza sta nella percentuale di frutta che è effettivamente presente nel prodotto e nella presenza o meno di additivi aggiunti.

Primo focus: la frutta di partenza per tutti i succhi e “non succhi” è quella di peggiore qualità, derivante dagli scarti del consumo fresco.

Vediamo ora le differenze.

Il termine “Succo di frutta” si riferisce alle bevande a base di sola frutta, quindi sono le bevande che riportano la dicitura “100% di frutta”.
Il succo può essere naturale o ricostituito da concentrato.

Nel secondo caso, infatti, i succhi sono inizialmente disidratati (per essere trasportati e conservati per lungo tempo) e poi ridiluiti.
Questi passaggi ovviamente influiscono sulla qualità del prodotto, andando a impoverire la frutta di partenza di vitamine e sali minerali. La fibra è già assente per definizione di succo, per cui queste bevande sono concentrati di zuccheri (carico glicemico molto elevato) se pur naturali.

Anche i succhi 100% non ricostituiti da concentrato non sono proprio da inserire nella dieta quotidiana a causa della
mancanza di fibra, la mancanza di nutrienti persi con la pastorizzazione (che avviene in tutti i casi) e la quantità di zuccheri in forma liquida.
Non essendo bevande sazianti, se ne bevono quantità non idonee… Solitamente vi limitate a un bicchiere?Non credo!

Questo per quanto riguarda i succhi 100%! Immaginate per le altre bevande citate, che per legge possono contenere additivi e zuccheri aggiunti!

Quando si parla di “Nettare di frutta” o “Succo e polpa” si tratta di bevande composte da una minore percentuale di frutta (25-50%) e acqua, con eventuale aggiunta di zucchero, miele o sciroppo di glucosio- fruttosio e vari conservanti (soprattutto anidride solforosa) .

Inoltre, quando leggiamo “50% polpa di pesca”, non significa che il 50% di succo sia effettivamente costituito dalla polpa del frutto, ma si tratta di un 10-15% di concentrato al quale è stata aggiunta una quantità X di acqua per ricostituirlo, raggiungendo così il fatidico 50%.

Lo stesso discorso vale per tutte le percentuali, con proporzioni diverse in base al contenuto di polpa e acqua di partenza, diverso per ciascun frutto!

Le “BEVANDE ALLA FRUTTA”, poi, sono regolate da una normativa diversa rispetto a quella utilizzata per succhi e nettari e la percentuale minima di frutta in queste bevande è molto bassa, intorno al 12%.

Gli esperti in nutrizione consigliano il consumo quotidiano di frutta principalmente per l’apporto di vitamine, sali minerali, polifenoli e di fibra! Se queste sostanze non ci sono, non ha senso!

Tenete lontani i vostri figli dalle bevande eccessivamente zuccherate e abituateli a sapori più naturali…perchè no un frullato a merenda?

Mi viene da ridere se ripenso a quanti succhini mi bevevo davanti alla tv da piccola!

Di Alessandra Grifoni

Cresciuta in una famiglia molto attenta alla qualità del cibo e al benessere fisico, da sempre coltivo un interesse per la nutrizione. Il concetto di prevenzione e l’importanza di preservare la propria salute sono diventati da subito pilastri del mio modo di vivere. Ad oggi sono iscritta all’albo professionale dei Biologi e lavoro come Biologa nutrizionista a Firenze, in qualità di libero professionista.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe anche interessarti…

FRIGORIFERO – Istruzioni per l’uso

FRIGORIFERO – Istruzioni per l’uso

E’ strumento bistrattato quando si è studenti, ma diventa un alleato fondamentale quando vogliamo imparare a muoverci bene in cucina e soprattutto a ridurre gli sprechi. Ma come funziona e come va organizzato? Qualche consiglio: - Non caricarlo troppo - Tenere i...

GRASSO ADDOMINALE

GRASSO ADDOMINALE

GRASSO ADDOMINALE O VISCERALE Mi è stato chiesto di parlare di questo argomento ed effettivamente lo trovo di primaria importanza perchè spesso mi risulta difficile fare capire alcuni concetti ai pazienti senza usare termini incomprensibili . Ci provo oggi che ho più...

Sazietà e controllo della fame

Sazietà e controllo della fame

Il nostro corpo possiede dei meccanismi molto raffinati e complessi per mantenersi in equilibrio e lo stesso vale anche per il mantenimento del peso corporeo......A volte diventa davvero difficile perdere peso (Vero?) e questo dipende proprio dalla capacità del nostro...

MACCHERONCINI AL CAVOLFIORE

MACCHERONCINI AL CAVOLFIORE

Cadono le foglie e i super mercati si riempiono di cavoli... Ecco una ricetta semplice con il cavolfiore per un primo saziante e poco noioso, adatta anche a chi segue un regime alimentare specifico. Per chi non può mangiare glutine: la pasta può essere sostituita con...

Sport e difese immunitarie

Sport e difese immunitarie

Lo sport può aiutarci a migliorare la la risposta immunitaria nei confronti di agenti patogeni? La risposta è sì! e questo lo vediamo dal fatto che molte persone dopo che iniziano ad allenarsi regolarmente si ammalano molto meno. Perchè allora anche gli sportivi...